Fotografia

Napoli – l’anima folle dell’Italia

Napule è mille culure, Napule è mille paure
Napule è nu sole amaro, Napule è addore e’ Mare..
Pino Daniele, Napul’è

È così difficile parlare di questa città dalle mille anime, Napoli, soprattutto se si è vissuta.
Altrimenti è davvero difficile capirla se si è vista solo in foto o in tv.
Coinvolgente, viva, piena di buon cibo e buona gente, spesso può trasformarsi anche nell’esatto contrario.
Neapolis, la città nuova, ha origini antiche legate anche al mito della sirena Partenope, che invano si innamorò di Ulisse, pertanto si suicidò e il suo corpo venne trasportato dal mare fino alla costa dove venne fondata la città in suo onore, per questo i napoletani vengono chiamati anche partenopei.
La Cucina Napoletana è sempre stata famosissima in tutto il mondo grazie alla pizza, al babà, alla sfogliatella e all’immancabile caffé, ormai simboli della città.
Il suo Centro Storico è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, dove è possibile visitare la via dei presepi San Gregorio Armeno, il Duomo di San Gennaro, il Maschio Angioino, il Castel dell’Ovo, Piazza del Plebiscito, Galleria Umberto I.
Inoltre sullo sfondo c’è l’onnipresente Vesuvio, che meglio non può rappresentare l’anima della città, in quanto suggestivo e affascinante ma pur sempre pericoloso.

“Il trovarsi in mezzo a una massa di sfaccendati così innumerevole e perennemente agitata è straordinario e insieme salutare per un uomo del nord. Tutto trascorre in impetuoso disordine, e ognuno sa trovar tuttavia la propria mèta ! In tanta ressa e animazione mi sento perfettamente traquillo e isolato, e più assordanti son le strade, più grande si fa la mia calma”
Johann Wolfgang Goethe

“When you walk down in a dream
But you know you’re not dreaming signore
Scuzza me, but you see
Back in old Napoli
(That’s amore)”
Frank Sinatra – That’s Amore

Annunci

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.